Cerca
  • Tecno Cover

Dehors per Ristoranti, Considerazioni Generali.

Ciao amici, oggi mi rivolgo ai ristoratori e proprietari di locali pubblici in genere...

Quali sono i passi per realizzare un dehor per la vostra attività commerciale? Rispetto a ciò che viene realizzato in un'abitazione, il Dehor per uso pubblico, richiede molte più attenzioni e accortezze.

Ad esempio, se il Dehor è dotato di pedana, bisogna prevedere uno scivolo per disabili o quantomeno segnalare la presenza di scalini che si creano tra l'ingresso del Dehor e il piano stradale. Inoltre bisogna pensare bene alle altezze di passaggio per permettere ai vostri clienti di accedere alla struttura senza rischio di sbattere la testa.

Come vedi, un Dehor in un luogo pubblico, non è come una pergola o una veranda, installate in un'abitazione, nonostante, spesso la struttura principale sia la stessa!

Partiamo dal principio, prima di esaminare quale tipo di Dehor è il migliore per le tue esigenze, va detto che ogni Comune ha le proprie regole, in materia di concessioni del suolo pubblico, belle arti e vincoli vari! Nella zona dove opero, tra l'Argentario e Forte dei Marmi, vi sono diversi comuni sul mare, e ognuno ha regole molto diverse sui Dehors. Mi è capitato anche di dover installare un Dehors, realizzato con una pergotenda in un comune che aveva imposto delle altezze di colmo e di banchina cosi basse e con poca pendenza, che è stato davvero difficile poter offrire un prodotto funzionante al 100% quando piove, poichè la scarsa pendenza crea molti problemi per il deflusso delle acque.

Quindi, prima di pensare a cosa può piacerti su un catalogo, prendi visione insieme al tuo geometra\architetto dei vincoli presenti nel tuo comune, e solo dopo potrai cercare delle soluzioni e farti formulare dei preventivi.

Detto questo, voglio darti alcuni spunti per poter scegliere la struttura più adatta alle tue esigenze...



Il tuo ristorante è aperto solo a cena? Solo a pranzo? Tutto il giorno?

- solo a cena: la protezione solare non è l'elemento cardine, ma devi interessarti di più alla protezione dal vento e pioggia, pensando anche alle chiusure antivento perimetrali. Ti consiglio strutture metalliche, che I colori scuri come l'antracite o il corten sono ottimali per creare la giusta atmosfera insieme a un buon impianto di illuminazione, magari dimmerabile ( ovvero con intensità della luce regolabile )

- solo a pranzo: in questo caso t'interessa avere riparo dal sole, e dalla pioggia, il vento probabilmente diventa secondario, perchè nelle località balneari solitamente l'ora di pranzo è quella meno ventilata. Il perimetro puoi completarlo con delle semplici fioriere, che fungono anche da riparo per le brezze leggere. I colori chiari aiutano ed evitare l'effetto serra sotto la copertura, ed è consigliato l'uso di tessuti traspiranti.

- pranzo e cena: hai bisogno di una protezione completa, con chiusure perimetrali mobili, una superficie superiore impermeabile, con un colore sul lato esterno chiaro, cosi da evitare il surriscaldamento della struttura nelle ore diurne, da poter abbinare a un colore interno più scuro, per evitare riflessi fastidiosi con le luci accese. Il alternativa alle strutture con telo in PVC puoi valutare strutture con materiali coibentati, come tettoie fisse o le pergole a lamelle orientabili. Poni molta attenzione ai lati esposti ad ovest, in estate il sole tramonta molto tardi e i tuoi clienti potrebbero essere infastiditi durante il pasto!



Quali materiali usare?

Oggi il mercato ti offre un'infinità di soluzioni, ma sono tutte valide? Si e No... Nel senso che ogni materiale è adatto a un particolare contesto, ma può risultare meno adatto in altri ambienti. Ad esempio il legno permette di creare infinite forme e combinazioni, ma è poco adatto in ambienti aggressivi, come luoghi di fronte al mare, perchè richiede molta manutenzione. L'alluminio è il materiale più pratico e semplice, ma poco adatto per le grandi coperture, perchè tende a flettersi. L'acciaio è il materiale più resistente, ma non va bene per installazioni su tetti o terrazzi, perchè troppo pesante!

Ogni materiale ha i suoi pro e contro, come puoi vedere, e la scelta di uno o dell'altro, è decisiva per creare un dehor duraturo ed equilibrato.



Quanto è giusto spendere? L'ultimo consiglio che mi sento di darti, riguarda l'approccio all'investimento che dovrai fare. A nessuno piace spendere più del dovuto, ma è innegabile che cercare la soluzione più economica, difficilmente ti porterà a un buon risultato e affidarsi al fai da te, porta per lo più a risultati scarsi.

- Ma Gabriele io devo spendere poco perchè c'è la crisi! Mio caro amico, ci sarà anche la crisi, ma l'unico modo per uscirne, non è tirare sulle spese, ma attrarre nuovi clienti! Un locale ben arredato e confortevole attrarrà clienti nuovi e disposti a trascorrere più tempo nel tuo locale, quindi disposti a spendere di più! Mettiti nei panni di un cliente, anzi, pensa a quando vai in vacanza... preferisci passare il tuo tempo in un locale ,passami il termine, sgangherato o ti fiondi in quello che vedi più accogliente e ben rifinito? Il mio consiglio è: Rendi il tuo locale appetibile , quando lo hai fatto, potrai chiedere di più alla tua clientela,  e ridare vita al tuo business!


Se vuoi scoprire cosa posso fare per te, leggi qui Tratterò l'argomento più avanti, ma intanto, se hai domande, lasciami un commento, sarò felice di risponderti

a presto

Gabriele

48 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti